Ricordi

Come dicevo nei post precedenti, la voglia di sferruzzare mi ha fatto compagnia spesso nel corso dei miei tanti anni.
Mi dispiace che molti dei bei lavori fatti in passato oggi non li ho più e non ricordo nemmeno dove sono finiti.

L'estate scorsa ho ritrovato un capo in cotone che avevo lasciato a metà. Era un completo composto da canotta e giacchetta. La canotta l'avevo usata e consumata, la giacca mi era rimasta lì a metà e non sapevo più come continuare. 

Ho scucito tutto e ho recuperato il cotone (avrà avuto circa quarant'anni!). Un bel cotone, misto a seta, credo, perché ha un effetto lucido ed è morbido. Anche il colore non mi dispiaceva: un verde acqua tenue, che nelle foto purtroppo non si vede bene.
Quindi ho realizzato questa maglia a manica lunga: un capo abbastanza semplice.


















Insieme al cotone, su un vecchio foglio di quaderno, ho trovato la spiegazione del punto: copiato sicuramente da una rivista di mia madre, che, gelosa com'era dei suoi giornali, non avrà voluto prestarmelo e mi avrà costretta a copiare le spiegazioni. Sì, copiare a mano: non una fotocopia della pagina, no, l'essenziale: il punto e qualcosa d'importante sull'esecuzione!

Era maniacale mia madre con le sue preziose riviste, tutte in ordine, tutte ben tenute: guai a stropicciarle o a maltrattarle! Io non ho mai avuto la mania dell'ordine, ma mi accorgo che dei miei giornali sono anch'io abbastanza gelosa. Oggi c'è internet che mi fornisce tante idee e tante spiegazioni: le pagine che salvo sono sempre in disordine e ritrovare qualcosa è un'impresa; però ogni volta che cerco qualcosa m'imbatto in tante altre pagine che non ricordavo più di avere salvato ed è sempre una scoperta piacevole, tanto che il più delle volte dimentico qual era l'oggetto della mia ricerca!

Eppure come vorrei poter sfogliare ancora le riviste di mia madre e insieme ad esse ritrovare qualcosa della sua voce, dei suoi brontolii, delle sue sgridate, toccare quelle pagine che lei maneggiava con tanta attenzione!
Come vorrei poter mostrare a lei i miei lavori e aspettare con ansia che finisse di enumerare i miei errori: aveva la mania della perfezione e ti distruggeva con un giudizio ciò che facevi se solo trovava un piccolo errore!



Il punto usato lo riporto qui, se può servire.

PUNTO TRAFORO A VENTAGLIO

Numero di maglie multiplo di 16.

(ripetere le maglie tra gli asterischi)
F1 -  *3 rov. 2 m.ins. a dir. 2 m.ins. a dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 3 rov.*
F2 - *3 dir. 4 rov., nel gett. seguente fare 1 dir 1 rov 1 dir, 4 rov., 3 dir.*
F3 - *2 rov. 2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir. 1 gett. 2 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 2 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 2 rov.*
 F4 - 6 - 8.  Lavorare le maglie come si presentano
F5 - *1rov. 2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir. 1 gett. 3dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 3 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 1 rov.*
F7 - *2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir 1 gett. 4 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 4 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl.*
F9 - *4 dir.  2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir 1 gett. nella m. seguente fare 1 dir 1 rov 1 dir, 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 4 dir.*
F10 - e tutti i f. pari: *17 rov.*
F11 - *3 dir. 2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir 1 gett. 1 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 3 dir.* 
F13 - *2 dir. 2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir 1 gett. 2 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 2 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 2 dir.* 
F15 - 1 dir. 2m.ins. a dir. 2m.ins. a dir 1 gett. 3 dir. 1 gett. 1 dir. 1 gett. 3 dir. 1 gett. 1 acc. sempl. 1 acc. sempl. 1 dir.* 
F17 - riprendere dal 7° ferro